La Marca del Consumatore - ne hai mai sentito parlare?

In che modo The Consumer Brand è unico nei servizi farm-to-table? Indaga su come puoi far parte di questo movimento di richieste di cibo e vino guidato dal consumatore.

Di Francesca Ciancio
Mon, Jan 25

427 Visualizzazioni


tagAlt.The Consumer Brand cover
tagAlt.The Consumer Brand Founder Di Rizzo tagAlt.The Consumer Brand Egg carton tagAlt.The Consumer Brand Tomato sauce ad 20210130 tagAlt.The Consumer Brand Tomato sauce bottle

IL PRODOTTO LO MANGIO E LO CREO IO, LA STORIA DE LA MARCA DEL CONSUMATORE

 

Il prossimo prodotto in commercio saranno le uova, da pochi giorni sugli scaffali c’è il pomodoro in barattolo, mentre il via l’ha dato la pasta. Sono beni di consumo alimentare no logo, ovvero un marchio ce l’hanno ed è quello della “Marca del consumatore”, un movimento nato in Francia al grido piuttosto rivoluzionario di “Chi è il padrone?”. Sono trascorsi appena quattro anni, ma il progetto “C’est qui le patron ?!” ha raggiunto risultati strabilianti.

L’antefatto è questo: nel 2016 in piena crisi del latte a causa delle quote europee, Nicolas Chabanne lancia l’iniziativa per sensibilizzare l’opinione pubblica sulla necessità di riconoscere agli allevatori il giusto prezzo d’acquisto. Gli rispondono oltre 10mila consumatori che, per la prima volta, accedono a informazioni che di solito non sono di dominio pubblico, come il costo della materia prima o le retribuzioni dei diversi protagonisti della filiera. Nasce il Latte dei Consumatori, le cui vendita schizza da subito arrivando a 160 milioni di litri in tre anni.

 

OLTRE LA FRANCIA, I PASSI IN AVANTI DE LA MARCA DEL CONSUMATORE

 

Dopo quattro anni, il movimento si è affermato in dieci paesi e in tre continenti. L’Italia arriva nel 2019 e l’associazione è coordinata da Enzo Di Rosa, agricoltore da quattro generazioni con l’azienda di famiglia, pioniere in Italia nel biologico, oggi completamente dedito  a questa che lui definisce la più sensata rivoluzione agricola immaginabile.

“In piena pandemia – ci spiega Di Rosa – sono arrivate sugli scaffali dei supermercati Carrefour le confezioni di pasta a marchio Marca del consumatore - le tre tipologie più vendute, spaghetti, fusilli e penne – ora è la volta dei pomodori e tra qualche mese toccherà alle uova”.

Ma qual è il plus di questi prodotti? “È l’idea diventata realtà che i consumatori sono parte attiva di quello che comprano e mangiano. Fanno valere il loro potere d’acquisto, decidendo quali prodotti sviluppare e secondo quali regole – qualità, tecniche di produzione in campo e in opificio, remunerazione dei produttori, scelta delle materie prime, rispetto delle tutele dei lavoratori – compilando un questionario che noi come movimento elaboriamo e mettiamo in rete. Raccolti i dati, si  lavora ai disciplinari e si contattano le realtà produttive che riteniamo poter essere interessate”.

Con la pasta è andata esattamente così: una community italiana di circa seimila membri – i soci al momento sono un centinaio – ha chiesto un prodotto fatto con 100% di grano duro italiano, proveniente da agricoltura sostenibile, trafilato in bronzo, imballato in carta riciclabile e con un giusto prezzo, pari a 1,07 euro al pacco.

L’apripista è stato il pastificio trevigiano Sgambaro che si è riconosciuto appieno nel progetto. L’investimento pubblicitario è pari a zero, il passaparola viaggia sui social e i soci hanno il compito – pandemia permettendo  - di veicolare il messaggio presso i punti vendita.
 

UN PO’ DI NUMERI PER COMPRENDERE L'INIZIATIVA

Questa sorta di democrazia partecipativa dedicata al paniere della spesa ha fatto sì che il grano venisse remunerato 400 euro a tonnellata, ovvero 35 per cento in più rispetto al prezzo medio di mercato.

Inoltre – continua il coordinatore – abbiamo garantito il prezzo bloccato per i prossimi tre anni e costituito due fondi, uno in favore della conversione biologica delle aziende agricole, l’altro da destinare a famiglie in difficoltà economiche.  Al movimento va il 5 per cento del prezzo di vendita, necessario a coprire i costi di gestione”.

La trasparenza è alla base dell’iniziativa e sul sito infatti è possibile controllare dove vanno a finire gli incassi. Per tornare ai numeri, in Italia, siamo ancora lontani dalle cifre dei cugini francesi che hanno in paniere 35 prodotti forniti da 9mila imprese e acquistati da oltre 14 milioni di persone in 12mila negozi.

Oltralpe – spiega Di Rosa – i prodotti La marca del consumatore sono diffusi anche nelle scuole, nelle mense, nei piccoli negozi ed è recente l’arrivo nelle case di riposo per anziani. In Italia per ora ci sono i punti vendita Carrefour, ma per il futuro pensiamo a una circolazione europea e internazionale del prodotto, a un network con cui distribuire le varie eccellenze sviluppate nei singoli paesi.

Per fare un esempio, perché non portare la nostra pasta in Grecia e ricevere noi lo yogurt a marchio “Chi è il padrone?!” che, tra l’altro, a detta dei locali, pare essere tra i migliori in circolazione?


Se ti è piaciuto seguire Francesca mentre esplora il mondo delle tendenze di mercato orientate al produttore e al consumatore, assicurati di controllare gli altri pezzi di Francesca in esclusiva nell'archivio del Mamablip Blog.  Dai un'occhiata all'opinione di Francesca su dove trovare il panettone artigianale più sostenibile del 2020 - potresti voler già muoverti per le forniture per le vacanze invernali del prossimo anno!


all.sign in to leave a review

tagAlt.The Consumer Brand Trio Pasta tagAlt.The Consumer Brand Cow face tagAlt.Isa Mazzocchi Collage Cover

Isa Mazzocchi ispira la nuova vita a La Palta

Scopriamo come Isa Mazzocchi si è guadagnata il premio Michelin Chef Donna del 2021. L'approccio raffinato fa del ristorante La Palta di Piacenza un luogo da visitare.

18/06/2021 | 21 views
Di Andrea Grignaffini
tagAlt.Valtellina wines countryside Alps Cover

Il Nebbiolo che scala le montagne, i vini di Valtellina

La Valtellina, nel nord Italia, produce formaggi strepitosi e vini indimenticabili. Scoprite cosa rende il Nebbiolo Alpini della Valtellina così delizioso.

16/06/2021 | 46 views
Di Francesca Ciancio
tagAlt.Italian breads specialty pizza Cover 20211406

L'Italia del pane: focacce; pizza; piadine… Una varietà incredibile

Scopri un mondo di prodotti da forno italiani. Da nord a sud, le specialità di panificazione italiana fanno parte di un incredibile mondo culinario che aspetta di essere assaggiato.

14/06/2021 | 71 views
Di Lele Gobbi
tagAlt.Cheese Festival Bra Cover

Cheese: Non solo un cibo ma una fiera di sapori

Il formaggio come risveglio culturale e parte della nostra cultura culinaria di base. Cheese, come festival enogastronomico del Piemonte, porta la degustazione e l'apprendimento a nuovi livelli.

11/06/2021 | 84 views
Di Lele Gobbi
tagAlt.Claudio Cerati Upstream Cover

Creando il gourmet Upstream - il sogno di Claudio Cerati

Anche se il salmone non è indigeno, un prodotto artigianale sta aprendo strade nuove per gli amanti del gourmet. Scopri l'approccio al salmone affumicato Made-in-Italy.

09/06/2021 | 53 views
Di Andrea Grignaffini
tagAlt.Montepulciano Terre Tasting Cover

Il Rinascimento enologico nelle Terre di Siena

Degustazione di nuove uscite nell'area dei vini di Montepulciano. Sia il Nobile che la Riserva di Montepulciano alzano il tiro per l'annata 2018 dei vini toscani pregiati.

07/06/2021 | 56 views
Di Filippo Bartolotta
tagAlt.Jessica Rosval cooking Cover

Chef canadese alla guida del prestigioso Bottura Casa Maria Luigia

In un ambiente dominato dagli uomini, Jessica Rosval dimostra che il luogo di nascita è solo una nozione. Rompendo i cliché, una chef donna sta mettendo la bocca dove sono le sue passioni.

04/06/2021 | 106 views
Di Andrea Grignaffini
tagAlt.Enjoying Vermouth cocktails Cover

Il Vermouth, simbolo della produzione liquoristica-enologica italiana

Imparare i fondamenti del vermut italiano aromatico. Una specialità liquoristica italiana spiegata - ora capiamo la passione italiana per il Vermouth.

02/06/2021 | 128 views
Di Lele Gobbi
tagAlt.Taste the Alps Ciopponi Cheese Cover

Ma quanto è buona la Valtellina: l’outdoor nel piatto

Fai una passeggiata tra le delizie dell'area alpina lombarda della Valtellina. Formaggi, latticini e specialità agricole rendono la Valtellina un luogo da visitare immediatamente.

31/05/2021 | 95 views
Di Francesca Ciancio
tagAlt.Lake Garda Cooking Cover

La cucina nel lago di Garda

Esplora le specialità che rendono la cucina del lago di Garda così famosa. Una deliziosa scoperta dell'immensa storia e del patrimonio culinario del Lago di Garda.

28/05/2021 | 103 views
Di Lele Gobbi