Cos'è il Teroldego? Il vitigno del Trentino

Teroldego è un vitigno dal colore intenso, che riporta frutta rossa e bianca. Il Teroldego è il vitigno più diffuso in tutto il Trentino

Di Lucie Robson
Mar 01, 2022
tagAlt.MamaBlip

 

Teroldego in 30 secondi

  • Il Teroldego è un'uva rossa coltivata principalmente nella zona del Trentino.
  • Cresce anche in Toscana e in Sicilia.
  • È usato in miscele rosse secche e, in misura minore, in vini varietali.
  • È profondamente colorato e ha aromi fruttati unici e sapori di ciliegia rossa, lampone, frutta nera, catrame ed erbe.
  • Appare in diverse DOC in Italia.
  • Ci sono piccole piantagioni di Teroldego in Australia, California e Brasile.

 

Conoscere il Teroldego

Il Teroldego è una vigorosa cultivar di vino rosso che si trova principalmente in Trentino, nella zona denominata Piana Rotaliana, cui fanno capo i comuni di Mezzocorona, Mezzolombardo e la frazione di Grumo nel comune di San Michele all'Adige. Morbido e vellutato, questo vino fruttato è diventato una firma rossa per questa zona fresca ed elevata. Il Teroldego si gode meglio da giovane anche se alcune espressioni possono maturare in bottiglia fino a un decennio.

 

Questa varietà appare di solito in miscele dove aggiunge colore intenso e toni di frutta, ma alcuni viticoltori sperimentali hanno anche fatto vini varietali.

 

È un componente di diversi assemblaggi DOC, ma ha solo una DOC varietale dedicata: il Teroldego Rotaliano del Trentino. Le uve per questo vino provengono dalla  Piana Rotaliana, una pianura a forma triangolare situata nella Valle dell'Adige. I terreni sono sabbiosi e ghiaiosi e sono ottimali per il Teroldego.

 

Teroldego conta 796 ettari in tutta Italia.

 

Sapori del Teroldego

Il Teroldego è famoso per il suo colore rubino scuro e profondo. Mostra sapori e aromi di ciliegia rossa, frutta nera, inchiostro, erbe e, quando è maturo, accenni di catrame. I tannini sono morbidi e l'acidità è medio-alta.

 

Stili di vino Teroldego

  • Il Teroldego è prodotto in uno stile rosso secco e rosato sia come varietale che come miscela.  
  • La sua DOC più importante è il Teroldego Rotaliano, una zona nella regione vinicola del Trentino. Circa 300 produttori fanno vino sotto questa denominazione. 
  • Il Teroldego Rotaliano rosso è occasionalmente etichettato come Rubino mentre il rosato appare talvolta sotto il nome di Kretzer. Entrambi gli stili devono contenere un minimo di 11.5% di alcol.
  • Il Teroldego Rotaliano con almeno il 12% di alcol è classificato come "Superiore". Se questa categoria di vino viene invecchiata per due anni prima della commercializzazione, ha la classificazione "Superiore Riserva".
  • Quando appare sull'etichetta “Secco”, sta a indicare un massimo da 4 a 9 g/l di zucchero.
spaghetti_carbonara_2022031

 

Cosa abbinare al Teroldego?

Quando si abbina il Teroldego rosso o rosato con il cibo, è importante tenere a mente il suo carattere fruttato ed erbaceo e la sua brillante acidità. Speriamo che i seguenti suggerimenti vi ispirino!

 

Teroldego rosso e rosato secco

Un consiglio che dobbiamo condividere è che il Teroldego, sia rosso che rosato, è ideale con qualsiasi piatto dove sia presenta la pancetta (bacon) perché ammorbidisce il grasso.

  • Antipasti: Salumi; olive verdi; bruschette al pomodoro; torte salate.
  • Carne e pesce: Spaghetti alla carbonara; Boeuf Bourguignon; selvaggina arrosto; pizze con ricchi condimenti; gulasch; risotto ai frutti di mare.
  • Vegetariano/ Verdure: Insalate creative; pizze vegetariane; couscous di verdure; gnocchi; risotto.
  • Formaggio: Parmigiano; Grana Padano; Manchego.
  • Dessert: Il Teroldego rosso di solito non si abbina bene al dessert a causa della sua forte acidità. Tuttavia, un Teroldego rosato si abbina bene alla macedonia di frutta rossa e ai dolci leggeri con frutta scura.
vineyard-trentino_20220301

 

Migliori denominazioni/zone del Teroldego

La denominazione più importante per il Teroldego è il già citato Teroldego Rotaliano DOC in Trentino-Alto Adige. In media, 373.900 casi sono prodotti annualmente. 

 

Il Teroldego appare anche in miscele rosse come Casteller DOC, Trentino DOC, Valdadige/ Etschtaler DOC in tutto il Trentino-Alto Adige e in Veneto

 

 

Dove Nasce il Teroldego?

Il Teroldego è un vitigno molto antico e nel sito privilegiato di Rotaliano, è stato un vitigno favorito fin dai tempi antichi. 

 

I ricercatori hanno scoperto un interessante albero genealogico: Il Teroldego è un genitore del Lagrein e un fratello dell'uva nera Dureza della regione Rhône-Alpes, il quale a sua volta è uno dei genitori del Syrah. Il Teroldego è anche imparentato con il Pinot Nero (Noir).

 

Per quanto riguarda il suo nome, "Teroldego" potrebbe derivare dal suo tradizionale sistema di allevamento conosciuto come "tirelle". Un'altra fonte del nome potrebbe essere un dialetto tedesco locale (ricordate quanto il Trentino sia vicino all'Austria!) Tiroler Gold mostrando  quanto questo vino fosse altamente apprezzato alla corte di Vienna, anche se questa versione è considerata più fantasiosa della prima teoria. Un altro suggerimento per il suo nome è un adattamento da Tiroldola, un altro antico vitigno locale o semplicemente che fosse una sorta di soprannome basato sul suo status di "vino d'oro" intorno al 18th e 19th secolo in Europa! La supposizione non si ferma qui. Documenti del 1400 trovati in un villaggio del nord Italia chiamato Teroldege menzionano la vendita di vino fatto dal Teroldego.  

 

Il fatto che ci siano così tanti racconti intorno al nome di questa cultivar indigena parla di quanto sia stata ammirata nel corso dei secoli e di quanto sia stimata ancora oggi.

teroldego_grapes_2022030

 

Come si produce il Teroldego?

Il Teroldego rosso secco e fermo è sottoposto a tecniche di vinificazione standard sia che si tratti di un blend, sia che si tratti di un varietale. È fermentato ad un minimo di 11,5% di alcol. 

 

Il Teroldego rosato secco fermo può essere fatto in una gamma di modi che includono una leggera pressatura seguita da una fermentazione sulle bucce o varie tecniche di macerazione delicata. L'acciaio è generalmente preferito al rovere, poiché questo preserva la purezza fruttata che è una caratteristica dei vini rosati.

 

Il Teroldego Rotaliano DOC può essere prodotto ad un livello "Superiore". Questo significa che ha un livello di alcool più alto di una DOC standard, e nel caso del Teroldego Rotaliano, questo è un minimo di 12%.

 

Quando questa classificazione di vino è invecchiata per due anni prima della commercializzazione, è nella categoria "Superiore Riserva". Per i vini di alto livello, i viticoltori usano barrique e botti più grandi in modo che l'influenza del rovere sia raffinata piuttosto che pronunciata. Questo permette al carattere della frutta di risplendere.

 

Quale tipo di vino è simile al Teroldego?

  • Lagrein, Trentino-Alto Adige/Südtirol.
  • Schiava, Trentino/Südtirol.
  • Valpolicella DOC, Veneto, Italia.
  • Beaujolais Villages, Beaujolais, Francia.
  • Zinfandel, California, USA.

 

Fatti divertenti

  • Il Teroldego è chiamato "Il vino reale del Trentino", tale è il suo prestigio locale!
  • Tradizionalmente, i vignerons formavano il Teroldego con pergole per controllare il suo vigore. Le viti moderne hanno una formazione VSP o posizionamento verticale dei tralci.
  • Il Teroldego era un vino molto ambito in tutta Europa durante il 1600 e il 1700.
trentino_alto_adige_vineyard_20220301

all.sign in to leave a review