Cos'è il Pigato? Vino, vitigno, caratteristiche, storia e le differenze tra Pigato e Vermentino

Il Pigato è una grande uva bianca ligure che riesce a fornire ottimi vini, quasi alla pari con i Vermentini della zona. Un vitigno poco coltivato, andrebbe considerato anche al di fuori della sua terra d'origine

Di Lucie Robson
Apr 05, 2022
tagAlt.MamaBlip

Pigato (vitigno) in 30 secondi

  • Il Pigato è una varietà di uva bianca della Liguria nel nord-ovest dell'Italia.
  • Il vino Pigato è di colore giallo paglierino con note verdi.
  • Questo vino dà al naso sentori di  frutta concentrata, fiori, erbe aromatiche e note minerali.
  • Il Pigato è fresco e morbido con un corpo da leggero a medio con un'acidità elevata ma equilibrata.
  • Il retrogusto è persistente e piacevolmente amaro con toni di mandorla.
  • La sua acidità e le sue note amare fanno del Pigato un aperitivo ideale.
  • La gradazione alcolica si aggira tra il 10,5% e il 13%.
  • Compare nell'IGP Terrazze dell'Imperiese e Riviera Ligure di Ponente DOC.

 

Che cosa è il Pigato?

L'uva Pigato proviene dalla piccola ma bellissima zona della Liguria intorno alla costa nord-occidentale dell'Italia, dove continua a essere principalmente coltivata.  

pigato_grapes_20220405

 

Conoscere il Pigato

Gli ampelografi l'hanno a lungo collegata a un'altra uva bianca locale preferita, il Vermentino e il vitigno piemontese Favorita. La ricerca sul DNA ha confermato che queste tre cultivar sono cloni strettamente collegati. Le autorità viticole italiane, tuttavia, identificano queste tre cultivar come uve separate ma collegate.

 

Quest'uva produce uno stile fresco e secco di vino bianco. È poco conosciuto al di fuori dell'Italia, anche agli amanti del vino; quindi vale la pena cercarlo durante una visita in Liguria

 

Quali sono i sapori del Pigato?

Il vino Pigato secco è un vino bianco da leggero a medio corpo che mostra una tonalità giallo paglierino con accenni di verde.

 

Vanta un fruttato intenso dalle famiglie di agrumi, pietre e frutteti insieme a toni di giunchiglia, erbe come rosmarino e basilico e un lungo finale di mandorla. Il Pigato presenta anche un rinfrescante senso di mineralità nell’insieme e mostra un'alta acidità. Il Pigato è perfetto per piatti di pesce, antipasti e pasta. Opportunamente raffreddato, è un aperitivo ideale.

 

Gli stili di Passito che includono il Pigato nella miscela hanno frutta concentrata, alta acidità e una nota dolce.

 

Quali sono gli stili del Pigato?

Il Pigato è prodotto in uno stile fresco, secco, leggero e di medio corpo. A volte appare anche in blend di vini dolci o di passiti con il Vermentino. Il Pigato si trova anche in alcuni stili Superiore, il che significa che il vino ha un livello di alcool più alto ed è tipicamente fatto da rese più piccole con una concentrazione di zucchero più alta.

 

fish_chips_20220405

 

Abbinamento con il cibo Pigato

Il suo fruttato fresco e le sue erbe rendono il Pigato perfetto per piatti di pesce e frutti di mare. La sua acidità presta questo vino bianco a cibi leggermente grassi e si sposa bene anche con la pasta leggera. Le miscele di Pigato e Vermentino in stile passito da dessert sono ideali per dolci leggeri come la panna cotta, pasticcini delicati e macedonia di frutta.

 

Che cibo si abbina al Pigato?

  • Antipasti: Salumi; tapas; verdure in tempura; olive verdi. 
  • Entrate: Sushi; verdure arrostite; fish and chips; calamari; insalate; zuppa di pesce; pasta con salse leggere cremose di verdure o pesto; pasta ai frutti di mare; piatti di mare.
  • Formaggio: Feta; Mozzarella; Ricotta. 
ligurian_vineyard_20220405

 

Quali sono le aree di coltivazione del Pigato?

Il Pigato è coltivato in: Terrazze dell'Imperiese IGT e Riviera Ligure di Ponente DOC.

 

Terrazze dell'Imperiese IGT è stata fondata nel 2011. Pigato e Vermentino sono le principali uve bianche di questa denominazione.

 

La Riviera Ligure di Ponente ha acquisito il suo status DOC nel 1988. Le uve bianche principali di questa denominazione sono Pigato, Moscato e Vermentino.

In queste due denominazioni si producono ancora stili secchi, passiti e superiori, tra cui il Pigato.

 

Qual è l’origine del Pigato?

Come molti vitigni autoctoni italiani, le origini del Pigato sono difficili da individuare - ma ci sono molte storie! Alcune di queste sono piuttosto “romantiche” come la storia dei legionari romani che piantarono questo vitigno nei tempi antichi o come il suo arrivo con i Greci dell'antichità.

La ricerca recente è invece più ordinaria. Una ricerca sul DNA dalla fine del 20th secolo dice che il Pigato è imparentato con il Vermentino e la Favorita, entrambe uve di lunga data nell'Italia nord-occidentale. Altri appassionati dell'uva sostengono che quest'uva era chiamata Vermentino Pigato. Si pensa che questo sia stato in riferimento alla sua buccia maculata e alla connessione con il Vermentino fino a quando non è stato abbreviato in Pigato.

 

Il suo primo riferimento noto nei tratti di vite risale al 1883, quando “Pigato” fu menzionato in un bollettino ampelografico regionale. Quello che è certo è che il Pigato è un vitigno vigoroso e robusto che prospera in ambienti soleggiati e costieri come quelli della costa ligure.

 

drink_white_ligurian_20220405

 

Come è fatto il Pigato?

Ancora, il Pigato secco è fatto con metodi di vinificazione protettivi al fine di preservare il suo carattere luminoso e fresco di frutta. Questo significa che è fermentato e conservato in acciaio inossidabile, cemento o altri recipienti inerti piuttosto che in rovere. Questo stile di vino è fatto per essere bevuto presto.I blend di stile passito Terrazze dell'Imperiese IGT utilizzano frutta essiccata sulla o dalla vite e devono essere invecchiati per almeno un anno prima della commercializzazione. 

 

I blend di Passito della DOC Riviera Ligure di Ponente utilizzano anch'essi frutta appassita sulla o dalla vite e vedono dagli otto ai dieci mesi di invecchiamento. Gli stili superiori di Pigato devono avere almeno il 13% di grado alcolico.

 

Che tipo di vino è simile al Pigato ?

  • Turbiana di Lugana, Italia.
  • Promara, Cipro.
  • Vermentino, Liguria, Italia.
  • Favorita, Piemonte, Italia.
  • Pinot Grigio, Friuli Venezia Giulia, Italia.
  • Albariño, Rias Baixas, Spagna.
  • Arneis, Piemonte, Italia.
  • Chenin Blanc, Loira, Francia.
  • Miscela bianca del Douro, Portogallo.
drink_ligurian_20220405

 

Fatti divertenti

  • Il nome Pigato viene dal dialetto locale ed è un riferimento alle macchie sulle bucce di quest'uva. 
  • Il Pigato è meglio servito a 10-12°C (50-54° F).
  • Alcuni ricercatori ritengono che il Pigato provenga originariamente dall'antica Tessaglia, nella Grecia orientale
ligurian_grapes_20220405

all.sign in to leave a review